L'innovazione è uno dei pilastri della "Strategia di Lisbona" adottata dal Consiglio Europeo nel marzo 2000, ribadita dai successivi Consigli Europei, in particolare a Barcellona nel 2002, e nella nuova Strategia UE 2020, che indica come obiettivo “Più ricerca per l'Europa - obiettivo: 3% del PIL”.

L’Europa promuove per il nuovo decennio una crescita intelligente, un'economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione. Una crescita intelligente è quella che promuove la conoscenza e l'innovazione come motori della crescita.

Ciò significa migliorare la qualità dell'istruzione, potenziare la ricerca in Europa, promuovere l'innovazione e il trasferimento delle conoscenze, utilizzare in modo ottimale le tecnologie dell'informazione e della comunicazione e fare in modo che le idee innovative si trasformino in nuovi prodotti e servizi, tali da stimolare la crescita, creare posti di lavoro di qualità e contribuire ad affrontare le sfide proprie della società europea e mondiale.

La politica dell'innovazione e la politica dell'impresa stimolano la competitività delle imprese e contribuiscono alla crescita dell'economia europea.

Sebbene la ricerca sia un'importante fonte di invenzioni, l'innovazione è molto più che l'applicazione riuscita dei risultati della ricerca. L'innovazione si può succintamente definire "produrre, assimilare e sfruttare con successo la novità nei settori economico e sociale". E' necessaria quindi un'innovazione per la competitività che veda l'impresa come il cuore di tale processo.

In tale contesto, AFORISMA intende costruire un ponte di collegamento tra formazione manageriale e creazione d’impresa innovativa, colmando da un lato il gap esistente tra formazione e auto-imprenditorialità, dall’altro il “divario di innovazione” esistente nel territorio rispetto a contesti produttivi maggiormente orientati alla competitività e all’innovazione.

La Scuola interviene:

  • sviluppando metodologie innovative di formazione e promozione della cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità all’interno dei master, in particolare durante la fase di project work all’interno dei master;

 

  • sviluppando modelli di accompagnamento alla creazione di impresa dei propri allievi, con lo sviluppo di modelli operativi di gestione dell’innovazione e di pre-incubazione delle idee innovative ed imprenditoriali, quali output della formazione manageriale;

 

  • promuovendo le diverse opportunità create dalle misure ed incentivi regionali per la creazione e lo sviluppo d’impresa, nonché per il trasferimento tecnologico ricerca-impresa.


La Scuola, a tal fine, si è impegnata nella creazione di una rete di relazioni strategiche, funzionali ed efficaci, con i principali attori del sistema locale (ricerca, formazione, imprese): National Nanotechnologies Laboratory (NNL) di Lecce, Industrial Liaison Office (ILO) di Lecce, il Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Salento, Confindustria Lecce.

 

 

 

Foto Rassegna StampaLink

Foto Rassegna Stampa Link

Cerca Alumnia My Aforisma

Contattaci Faq Lavora con noi